Accesso agli atti

Quando si compra un immobile, soprattutto all’asta, non avendo un proprietario “affidabile” é necessario verificare che ci sia corrispondenza tra ciò che si compra e ció ” che si vede”.

Ho fatto di persona, già dal mio praticantato notarile, accessi agli atti presso i comuni, i quali devono a tutt’oggi essere eseguiti fisicamente! Vado in comune con la delega del proprietario e verifico la correttezza delle autorizzazioni oltre a prendere tutti gli elaborati, perizie, progetti, perchè non sempre il denunciato corrisponde…e qui l’annoso tema degli abusi edilizi.

Ho visto consulenti ed agenzie sostenere che non sia necessario, niente di piú falso, soprattutto ora che si richiede la corrispondenza ipo-catastale in caso di futura vendita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *