Compravendita immobiliare e corona virus

In questo periodo di COVID 19 ci sono persone che riescono a stipulare compromessi e compravendite grazie a condizioni particolari:

1️⃣ Il notaio e i soggetti interessati alla stipula si trovano nello stesso comune di residenza,

2️⃣ Non si deve traslocare, pertanto l’unica uscita è solo quella dovuta alla stipula e entrata nella abitazione

3️⃣ I pagamenti: l’acquirente deve assicurarsi che venga eseguito il pagamento della caparra o saldo, pertanto qualora chieda un mutuo sarà necessario verificare che il Funzionario della Banca possa essere presente alla stipula notarile.

Tutti i preliminari e rogiti stipulati in questo periodo sono validi e hanno pienamente i loro effetti, pertanto non soggetti a risoluzione.

Può invece succedere che non sussistano queste condizioni per cui non sia possibile stipulare un compromesso o una compravendita, quali sono i casi di risoluzione?

Leggi rogito e covid-19 

Sei ancora in affitto? Leggi come ridurre il canone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *